Nel web marketing lo strumento può essere una scelta strategica ?

pixabay.com - Definisci prima la strategia.
pixabay.com – Definisci prima la strategia.

Se nella prassi è cosi (al sorgere di un problema commerciale/promozionale e comunicativo, lo strumento di web marketing diventa la scelta  strategica pensando sia risolutiva), dobbiamo rivedere
totalmente questa errata idea di fondo: lo strumento, che frettolosamente si sceglie per tamponare un problema, NON è la strategia e nemmeno risolutiva, nel modo più assoluto !!!

Ricordavo giusto ieri ad alcuni amici titolari di piccole imprese che questo è un blog che si posiziona “a monte del processo esecutivo“, ossia prima di arrivare all’utilizzo di determinati strumenti “risolutivi”. E’ quella che talvolta definisco come “ZONA OMBRA“. Una zona “poco definita e vissuta” dalla micro e piccola impresa.

PERCHE’ QUESTA SCELTA ?
Perchè è l’area in cui si creano le strategie (anche di marketing) e si decide, di fatto, l’esito delle prossime azioni.
Si, perchè la mancanza o la presenza di certe informazioni, fa una bella differenza sulla scelta degli strumenti, l’impostazione delle attività da svolgere e quindi sull’esito delle stesse (anche in termini di vendite future).

Troppo spesso, per mancanza di tempo, per necessità di risolvere immediatamente la questione e/o per un approccio al mercato non strutturato, si tende a ricercare e rendere subito operativo uno strumento, come strategia per risolvere la problematica.
Gli strumenti non sono la strategia. Prima si definisce il progetto e la strategia e poi in seguito si scelgono gli strumenti per attuarla.

Anni fa molti erano convinti che bastasse aprire un sito internet per essere visibili, al centro del mondo “virtuale” e dunque ricevere contatti quotidiani. Oggi invece tale convinzione si è spostata sulla pagina fan di Facebbok: basta aprirla e postare qualcosa quando si ha tempo, per garantirsi la visibilità dei propri prodotti/servizi e dunque avere un aumento di clienti. “Voglio aumentare le vendite cosa posso fare ? Apro una pagina Facebook, così mi faccio vedere anche li”.

pixabay.com
pixabay.com

Facciamo un pò di luce in questa “zona ombra” 

Si deve sempre partire dal progettare, cercare di mettere a fuoco la visione strategica dell’azienda. Facendo una corretta analisi, che richiede indubbiamente del tempo, riusciamo a capire meglio molte cose e quindi valutare anche lo strumento che fa per noi. Se concordiamo con questa affermazione, comprendiamo anche che non esistono soluzioni e strumenti risolutivi standard, che vanno bene per tutti.
Ci sono certamente strumenti (nel caso del web marketing) che vanno bene per moltissime imprese, ma la scelta di quello strumento è sempre più sicuro e conveniente farla, arrivandoci dopo l’analisi e la stesura di un progetto e strategia.
In tal modo nessuna micro impresa può essere sedotta a scegliere ed acquistare un determinato servizio e/o strumento, che pur valido ed efficace, non è idoneo a risolvere le sue specifiche esigenze.


La progettazione, se ci pensiamo, è molto più importante dell’esecuzione. Perché solo attraverso l’analisi ed organizzazione aziendale possiamo raccogliere tantissime informazioni e saper rispondere a determinati quesiti.
E’ l’unico modo in cui miglioriamo sensibilmente le probabilità di portare il successo dalla nostra parte.


Lincoln diceva: “Datemi sei ore per abbattere un albero e spenderò le prime quattro per affilare l’ascia“. Direi una citazione piuttosto eloquente. Per raggiungere il nostro obiettivo nei tempi e nei modi previsti, ci dobbiamo preparare adeguatamente, “affilando” i nostri strumenti. Eviteremo cosi passi falsi che ci farebbero disperdere tempo e risorse.

Perciò la progettazione, che in sostanza è una sequenza ordinata di cose da realizzare e da monitorare nel tempo, è composta da:

  • Analisi di mercato, aziendale e dei trend: avendo come punto di partenza e osservazione il target e le sue esigenze e non i nostri prodotti e servizi. Tutto poi deve anche essere presentato al meglio, ragionando per risultati attesi dai clienti.
  • Definizione della USP (unique selling proposition), meglio nota anche come l’elemento, la qualità, il valore che il pubblico ci attribuisce e perciò ci distingue dagli altri. Scaturisce dal punto precedente anche grazie al marketing e su tale elemento differenziante si costruisce tutta la comunicazione con il nostro target e i vari stakeholders. Risponde alla domanda “Perchè il cliente sceglie noi ed i nostri prodotti/servizi ?”.
  • Predisposizione di un sistema di contatti e di comunicazione/promozione: l’impresa deve vendere quindi si scelgono gli strumenti più idonei per sviluppare una strategia che porta a raccogliere, in modo costante, molti contatti (di clienti, potenziali clienti e non solo), con i quali costruire relazioni.
  • Costruzione dell’offerta prodotto/servizio (e relativa proposta commerciale): in questo caso la risposta potrebbe essere banale :”Questo passaggio è già risolto, i prodotti e servizi già li abbiamo, non serve altro”.
    Ne siamo totalmente convinti e sicuri ? Dagli esiti del primo step potrebbero emergere alcuni elementi che, ad esempio, portano ad una riduzione della gamma di prodotti (e non all’aumento), oppure alla eliminazione di un servizio che per la sua gestione richiede molto tempo e i clienti non lo percepiscono come qualificante e rilevante. Oppure ancora emergono idee per servizi nuovi, ai quali non si aveva mai pensato (ad esempio, un locale per ricovero bici negli agriturismi, a favore del target “bikers”, un servizio di lavanderia con consegna direttamente sul posto di lavoro, oppure l’idea del take away nei ristoranti).
    Tutte idee vincenti che non si basano sulla scelta tempestiva ed occasionale di uno strumento, ma emergono da un completo processo aziendale che parte sempre dall’analisi e dalla conseguente strategia.

Buona progettazione !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.